Linux


Durante un'intervista rilasciata alla Linux Foundation, Linus Torvalds, padre di Linux, ha parlato di innovazione, brevetti e del futuro del sistema operativo del pinguino (tomshw.it)

Torvalds, a quanto pare, continua a interessarsi esclusivamente allo sviluppo di Linux sul desktop. Open Solaris e la crescita di Sun, per esempio, non hanno mai rappresentato per Torvalds un valido argomento di discussione.

Tuttavia la parte più interessante dell'intervista è quella che riguarda i motivi per cui molte persone continuano a non considerare Linux come una valida alternativa a Windows. Secondo Torvalds, infatti, gli utenti sono soddisfatti di come vadano attualmente le cose sul sistema operativo di casa Microsoft. "Se lavori in modo differente da Windows, anche se fai un lavoro migliore, alla gente non importa; meglio tenersi un sistema operativo peggiore che migrare verso un altro, migliore, ma totalmente differente", afferma Torvalds. È anche per questo motivo - secondo Torvalds - che Vista non ha avuto successo. "Hanno cambiato troppe cose e alla gente non piace, vogliono qualcosa di familiare e semplice da utilizzare".

Un'altra accusa mossa da Torvalds alle ultime versioni dei sistemi operativi avversari è quella di essersi concentrati prevalentemente nel migliorare l'interfaccia grafica, l'aspetto, i temi e i colori dei loro sistemi operativi senza pensare minimamente a introdurre nuove e rivoluzionarie funzionalità. Siete d'accordo con Torvalds?


Articolo tratto da: Vallelunga Pratameno - http://gmazzarese.altervista.org/
URL di riferimento: http://gmazzarese.altervista.org/index.php?mod=read&id=1203019926